domenica 23 ottobre 2011

Nutella Nutellae



no, non ho acquistato una nuova macchinetta fotografica.
no no e no!!!!
e il motivo per cui questa foto nn è sfuocata è lo stesso per cui manca un quadratino di crostata...
sono venute a trovarci le nipoti francesi! (con la loro macchina fotografica, SANA)

la crostata di nutella (che poi Nutella non è, perchè trattasi di spalmabile Coop equo e solidale alle nocciole e cacao) è l'antidoto contro ogni forma di depressione, in primisi quella da lunedì.
e siccome pare che un buongiorno con Nutella faccia più buona la vita, ci addolciremo il risveglio di domani.

la pasta frolla la faccio sempre seguendo la stessa ricetta:
250grammi farina 00
180grammi burro
80grammi zucchgero a velo
2 tuorli
scorza di limone grattata

verso la farina su un piano, ci appoggio sopra il burro freddo da frigo a piccoli pezzetti e incorporo farina e burro con movimenti delle dita come a volerle schioccare.
quando i due ingredienti hanno formato un composto grumoso, aggiungo lo zucchero a velo setacciato, i due tuorli e la scorza di limone e amalgamo tutto fino a ottenere un impasto liscio. formo una palla, la avvolgo nella pellicola e la lascio in frigo almeno 1 ora.

poi stendo la pasta sulla tortiera imburrata e infarinata, riempio con generose cucchiaiate di nutella, ricopro con la pasta avanzata a strisce e inforno a 180gradi per 15 minuti.

fa decisamente più buona la vita!!

domenica 16 ottobre 2011

polpettine di castagne, ancora autunno, ancora sfuocato



non so se voglio una nuova macchinetta fotografica.
mi ci sto abituando a sto fuori fuoco. e non mi dispiace per niente.
che poi il fuoco bisogna avercelo dentro, mica nell'obiettivo.
se fussi foco arderei lo monno...
ma se fussi foco de brace, arderei la sarciccia.
meglio no?

invece so' timido foco de forno, e arsi modeste purpette, ma buonissime!
polpette di castagne, molto autunno, tutto gusto, niente fuoco nella foto.
perchè...ve lo ricordate che Big Follett la scorsa settimana ha giocato col fuoco...della mia Canon e l'ha rotta.
ma Tepperella continua arditamente a pubblicare le foto così come vengono.
mica posso chiudere no?
per qualche foto, fornirò anche gli appositi occhialini 3D e vi chiederò di individuare l'immagine nascosta....

insomma ste polpette, le ho copiate da Sale&Pepe, cambiando qualcosina
mi servono:
350grammi carne macinata tra maiale e salsiccia al finocchietto
200grammi castagne già cotte e sbucciate
50grammi parmigiano
1panino
1bicchiere latte
1uovo
farina
olio
prezzemolo sale pepe cannella noce moscata

schiaccio le castagne, le mischio alla carne macinata, unisco il panino ammollato nel latte e strizzato, l'uovo e il parmigiano, sale pepe prezzemolo cannella e noce moscata.

amalgamo bene e ricavo dal composto polpettine della grandezza di una noce (le formo con le mani bagnate che si va meglio), le passo nella farina e le friggo in poco olio.
le presento infilzate negli spiedi su un letto di insalatina.

le polpettine sfocate partecipano al WHB #305 ospitato da Cindystar



grazie Kalyn , Haalo e Brii

domenica 9 ottobre 2011

il mio Autunno fuori fuoco



cosa? la foto è sfocata?
ah sì non fateci caso.

anzi. fateci l'abitudine.
che il Folletto Grande oggi ha dato sfogo all'animo fotografico che è in lui.
e dopo aver fatto il book alla sua impronta digitale destra e sinistra, e aver unto a dovere l'obiettivo, è anche riuscito - con indomabile abilità tecnica - a sfasare il "fuoco" della mia piccola, povera Canon digitale senza pretese.
ma che sarà mai...
spaccerò Tepperella per un blog di fotografia creativa.
lanceremo il fuorifuoco come nuova tendenza per l'autunno...

questo primo piatto, trovato su Sale e Pepe, l'ho preparato per la mia amica Vale di Buongustaie disperate, che oggi è venuta a pranzo da noi, non particolarmente disperata a dire il vero!!!

Strozzapreti zucca & salsiccia
per 4 persone:
400grammi strozzapreti freschi
1 zucca mantovana
300grammi salsiccia al finocchio
liquore Amaretto di Saronno
salvia
noce moscata
40grammi burro
parmigiano
sale pepe

pulisco la zucca e la taglio a fiammiferi, che bverso in una padella con 30grammi di burro spumeggiante.
bagno con l'Amaretto, faccio sfumare a fuoco vivo, aggiungo sale e pepe e proseguo la cottura altri 5 min.
levo la pelle alla salsiccia e la sgrano. sciolgo il burro rimasto in una padella, aggiungo qualche foglia di salvia e la salsiccia.
lesso la pasta in abbondante acqua salata e la condisco con zucca, salsiccia, qualche foglia di salvia, una grattata di noce moscata e di parmigiano.