venerdì 30 aprile 2010

uno scioglilingua. ripetete con me: arrosto arrotolato alla ratatouille. e in più: giveaway di Zucchero & Sale



stanchi della solita fettina? annoiati da hamburger e cotolette?
macchè...è tutto buonissimo!
però oggi mi andava di sperimentare una nuova versione del classico arrosto di vitello.
lo volevo più saporito, più colorato...evvel'ho detto che la primavera mi dopa!

dentro ci ho messo una ratatouille di melanzane zucchine e peperoni, e una frittata.
forse ci ho messo un pò troppe verdure, ma sapete, a me piace arrotolare per eccesso...
infatti all'atto di legare la carne con dentro tutto quel ripieno c'è stata una lotta all'ultimo spago, ma alla fine ce l'ho fatta!!

per 4 porzioni
una fetta larga di fesa di vitello, circa 600grammi (me la son fatta tagliare dal macellaio apposta per fare l'arrotolato!)
4 uova
1 melanzana tonda viola
4 zucchine medie
1 peperone giallo e 1 rosso
sale pepe origano rosmarino aglio olio evo
1dl vino bianco

accendo il forno a 200gradi
lavo le verdure e le taglio a dadini tutti più o meno della stessa dimensione, che dispongo sulla placca del forno e condisco con olio, sale, pepe, origano
inforno per 45 minuti circa.
nel frattempo sbatto le uova con sale e pepe e preparo una frittatona su una padella unta d'olio.
quando le verdure sono cotte e freddate, salo e pepo la fetta di fesa, vi dispongo sopra la frittata e poi ancora qualche cucchiaiata di ratatouille.
arrotolo il tutto e lo lego con spago da cucina.
accendo il forno a 180gradi.
rosolo il rotolo da tutti i lati in una padella con un pò d'olio e burro.
spengo il fuoco, aggiungo sale pepe e un dl di vino bianco.
trasferisco il rotolo sulla placca del forno con tutto il suo sughetto, e inforno per 1 oretta circa. all'occorrenza, in corso di cottura, bagno il rotolo con un pò del suo sugo.
lascio freddare un pò, affetto, e servo su letto di ratatouille rimanente.

mentre aspettiamo l'ora di cena, vi segnalo questa iniziativa carina: il giveaway di Zucchero e Sale a cui partecipo!!!

mercoledì 28 aprile 2010

Spring cake



non so a voi, ma a me la primavera fa un effetto simil dopante che non riesco veramente a controllare.
mentre spuntano le gemme, il sole si scalda, i fiori sbocciano...la mia testa è tutto un andirivieni di idee, ideone, cose da comprare, da cucinare, mercatini da vedere, picnic da organizzare, amicizie da incontrare, libri da rispolverare...insomma, un vulcano in eruzione.
e il tempo, se devo ammettere che non è poco visto che al momento sono a casa e il folletto #1 va al nido tutta la mattina, è anche vero che non è inesauribile, almeno non quanto la mia testa!!
troppi stimoli! troppe idee! non ne posso più! ;-)

intanto ecco un'idea per un buffet con gli amici, o un picnic al parco...e perchè no, anche un metodo efficace per far mangiare le verdurette di stagione a bambini scettici!
un bel plumcake salato con piselli, fave, punte di asparagi e zucchine, tutto novello consegnato dal contadino al mercatino del martedì.

per una forma classica da plumcake:
250grammi farina 00
200grammi burro morbido
6 uova
4 zucchine
300grammi pisellini freschi da sgranare
300grammi fave fresche da sgranare
400grammi punte di asparagi
1 cucchiaino lievito per torte salate
30grammi parmigiano grattato
sale
pepe
olio evo

accendo il forno a 200gradi
lascio il burro fuori dal frigo almeno 1 ora per farlo ammorbidire
sgrano fave e piselli, sciacquo le punte di asparagi e lesso punte piselli e fave in acqua bollente salata per 5 minuti.
nel frattempo lavo le zucchine, le taglio a dadini piccoli e le netto a cuocere in una padella con olio e cipollotto.
scolo le verdurine lessate.
dopo un quarto d'ora le aggiungo alle zucchine, regolo di sale e pepe e lascio freddare.

lavoro a crema il burro morbido, aggiungo le uova, la farina setacciata, il lievito, sale e pepe, e amalgamo tutto con le fruste.
con un cucchiaione incorporo le verdurine.
bagno e strizzo un foglio di carta forno e vi ricopro lo stampo del plumcake. verso il composto, e cospargo la superficie col parmigiano grattugiato.
inforno per 45 minuti.
lascio freddare, affetto e servo. è buonissimo!!!

lunedì 26 aprile 2010

insalata mediterranea freschissima di farro, pachino, basilico, olive nere e primosale di capra!



passata la PAUSEA (PAusa per naUSEA) torno con rinnovato entusiasmo e con appetito decisamente rinvigorito!
ma, cavolo, il mio stomaco (quello sano e consenziente) era rimasto agli ultimi freddi di marzo, e si risveglia ora in piena esplosione primaverile di caldo!
urge trovare un congruo compromesso nella diatriba MORSI DI FAME VS BOTTA DI CALORE.
inoltre, il microfolletto dentro la pancia sta crescendo vertiginosamente ed ha deciso di espandere il suo monolocale in tutte le direzioni...mortificando lo spazio dedicato al mio povero stomaco appena risanato.

tutto sto sproloquio meteo-anatomico per introdurre il piatto di oggi, e scusarne (anche se non petita..) la semplicità e leggerezza:
una bella insalatona fresca fresca preparata con farro perlato e condita con pomodori pachino, basilico fresco, olive nere tostate e del primosale di capra freschissimo, bianco come la neve, che ho trovato stamattina in latteria!!

per 2 persone
160grammi farro perlato
200grammi pachino
10 foglie basilico fresco
10 olive nere tostate
150grammi primosale di capra
origano, sale, pepe
olio evo

mentre faccio lessare il farro (quello perlato ci mette 20 minuti, e non serve ammollo), taglio i pomodorini, e li metto in una ciotolina con le olive, il basilico, il primosale, sale pepe origano, e 2 cucchiai di olio evo. mescolo bene e lascio insaporire.
a fine cottura scolo il farro e lo unisco al condimento.
l'ideale sarebbe lasciarlo freddare per almeno 1 oretta!

buon pranzo!!!

domenica 25 aprile 2010

dopo lunga assenza...vi dedico un primo, mentre aspetto il "secondo"!!!



ciao!! sì lo so, è da un secolo che non scrivo.
ma ho la giustificazione, come a scuola!
è in arrivo un nuovo folletto. che mi ha scombussolato mostruosamente la vita alimentare.
senza dilungarmi in dettagli poco idonei ad un foodblog...vi dico solo che l'ultima cosa che avevo voglia di fare era cucinare, scrivere e leggere ricette.
per cui mi scuso con tutte le bloggers che mi hanno vista sparire da un giorno all'altro!
ora sto meglio, e cercherò di tornare in attività!!!

per ora con uno spaghettino, semplice e fresco, improvvisato con quello che c'era in frigo!

per due persone:
200grammi spaghetti di Gragnano
10 scampi
1 patata
una manciata di pisellini
6 pomodorini
cipolla, carora, sedano
salsa di soya
olio evo
sale e pepe

scotto gli scampi in acqua bollente, e li sbuccio
faccio bollire la patata a dadetti per qualche minuto
preparo un soffrittino con carota cipolla e sedano in un cucchiaio di olio evo caldo.
verso i piselli, e dopo 5 minuti aggiungo le patatine egli scampi.
porto a cottura gli spaghetti e li faccio saltare nella padella col condimento, aggiungendo salsa di soya e olio evo.
regolo di sale, spolvero di pepe, e buon pranzo!!